Si rende noto chel’OZONO TERAPIA è una terapia COMPENSATIVA per laFIBROMIALGIA  che serve a diminuire i sintomi di ASTENIA che la malattia dà all’ammalato.

Dopo avere sottoposto alcuni pazienti alla terapia e riscontrando, la maggior parte di loro, lo stato di beneficio riducendo il sintomo astenico quasi a zero, oggi si cerca di capire come questa terapia possa funzionare su altri casi di Fibromialgia e aiutare l’ammalato.

Si fa presente che si vive nella soggettività della malattia quindi bisogna tenere presente diversi fattori per quanto riguarda la risposta della terapia nell’ammalato, soggetto che già arriva con una sua storia clinica.

Si è constatato che l’effetto terapeutico nelle prime 3 o 4 sedute amplifica la sintomatologia sul paziente, dopodiché si comincia ad avere un sonno ristoratore, più lucidità mentale, più energia e meno astenia, fino a raggiungere un quasi completo miglioramento della vita quotidiana.

Si ricorda che non è una CURA ma un sostegno per migliorare la qualità della vita del fibromialgico.

Uso potenziale della Ozono terapia nel trattamento della fibromialgia

La fibromialgia è una malattia cronica con una sintomatologia molto complessa. Sebbene il dolore generalizzato sia considerato il sintomo cardinale della malattia, molti altri anche i sintomi associati, in particolare il sonno non ristoratore, l’affaticamento cronico, l’ansia e i sintomi depressivi svolgono un ruolo rilevante nel grado di disabilità caratteristico della malattia.

Anche la patogenesi della fibromialgia è complessa e entrambi i fattori genetici e ambientali sembrano avere un ruolo nella fisiopatologia della malattia. Ci sono prove che lo stress ossidativo è aumentato nella fibromialgia, sebbene non sia noto se questo aumento sia coinvolto come fattore causale nello sviluppo della malattia o se sia secondario rispetto alle condizioni inadatte dei pazienti. In pazienti con fibromialgia, numerosi autori hanno riportato un aumento delle concentrazioni di malondialdeide e basse concentrazioni di enzimi antiossidanti come catalasi, glutatione perossidasi e superossido dismutasi.

Si ritiene che l’ozono terapia, che viene utilizzata per trattare una vasta gamma di malattie, sembra essere particolarmente utile nel trattamento dell’ischemia tissutale e dei disturbi cardiovascolari. La ozonoterapia agisce esercitando uno stress ossidativo lieve, transitorio e controllato che promuove una sovraregolazione del sistema antiossidante endogeno e una modulazione del sistema immunitario.

Secondo questi meccanismi d’azione, è stato ipotizzato che la terapia con ozono potesse essere utile nella gestione della fibromialgia. Ci sono diversi lavori clinici che dimostrano il potenziale dell’ozono nel trattamento della fibromialgia. Prendendo in considerazione la esperienza clinica precedente, la presenza di una rete d’ozono terapeuti in tutta Italia e sulla base di un protocollo clinico definito, si apre alla associazione la possibilità di trattare i pazienti affetti e studiare lo stress ossidativo e gli effetti di questa terapia.

Siamo certi che l’Ozono Terapia, come terapia complementare, attraverso un percorso multidisciplinare medico professionale, potrà rappresentare un aiuto nell’affrontare gravi patologie ancora orfane di adeguato trattamento medico.

Dr. Gregorio Martínez-Sanchez

Presidente del Comitato Scientifico Internazionale d’Ozonoterapia ISCO3 (www.isoco3.org)

Membro Comitato Scientifico AFI OdV

 

 

 

Riferimenti bibliografici:

Balestrero, Rossella, Marianno Franzini, and Luigi Valdenassi. ‘Use of Oxygen-Ozone Therapy in the Treatment of Fibromyalgia’. Ozone Therapy 2, no. 1 (30 May 2017). https://doi.org/10.4081/ozone.2017.6744.

Barcelo Cortes, Rosa Maria, and Azucen García Palacios. ‘Efficiency of Ozonotherapy in Psychological Variables in the Fibromyalgia Treatment: A Pilot Study’. In Revista Española de Ozonoterapia, 2:27–30. 2. Complutense University of Madrid, Spain: AEPROMO, 2012.

Borrelli, E., and V. Bocci. ‘A Novel Therapeutic Option for Chronic Fatigue Syndrome and Fibromyalgia’. Rivista Italiana Di Ossigeno-Ozonoterapia 1, no. 2 (2002): 149–153.

Elgawish, Mohammad H, Nillie Ezzeldin, Dina Said, Mohamed Mortada, and Amira M Youssef. ‘Ozone as Adjuvan Therapy in Treatment of Fibromyalgia Syndrome’. International Journal of Advanced Research 3, no. 6 (2015): 455–61.

Fahmy, Z. ‘Controlled Study of the Efficacy Ozone Therapy in Fibromyalgia, System Review of a Randomised Controlled Trial’. 19th World Congress and Exhibition of the International Ozone Association, 2009. http://search.proquest.com/docview/41944663/abstract/embedded/HWMERLTOLMRSL6EL?source=fedsrch.

Fioravanti, Bruno. ‘Observational Study of a Case of Fibromyalgia Treated with Ozone Therapy: Local and Systemic Effects Documented with Metatron Hunter’. Ozone Therapy 1, no. 2 (20 September 2016): 36–39.

Hidalgo-Tallón, Javier, Silvia Menéndez-Cepero, Juan S. Vilchez, Carmen M. Rodríguez-López, and Elena P. Calandre. ‘Ozone Therapy as Add-on Treatment in Fibromyalgia Management by Rectal Insufflation: An Open-Label Pilot Study’. Journal of Alternative and Complementary Medicine (New York, N.Y.) 19, no. 3 (March 2013): 238–42. https://doi.org/10.1089/acm.2011.0739.

Moreno-Fernández, Ana, Laura Macías-García, Rocío Valverde-Moreno, Tamara Ortiz, Ana Fernández-Rodríguez, Angel Moliní-Estrada, and Manuel De-Miguel. ‘Autohemotherapy with Ozone as a Possible Effective Treatment for Fibromyalgia’. Acta Reumatologica Portuguesa, 29 September 2019.

Tirelli, U., C. Cirrito, M. Pavanello, C. Piasentin, A. Lleshi, and R. Taibi. ‘Ozone Therapy in 65 Patients with Fibromyalgia: An Effective Therapy’. European Review for Medical and Pharmacological Sciences 23, no. 4 (February 2019): 1786–88. https://doi.org/10.26355/eurrev_201902_17141.

Vélez, Brenda P. Longas. ‘Ozone Therapy, a Supplement for Patients with Fibromyalgia’. Revista Española de Ozonoterapia 4, no. 1 (2014): 39–49.

convenzione ozono terapia
Vieni a trovarci